Muscari cerca la consacrazione

CONTO alla rovescia per Vincenzo Muscari, il pilota valsusino di supermotard che tra poco più di un mese tornerà a dare l’assalto ai podi del Campionato regionale Piemonte nella classe S1, dove corrono i migliori piloti della disciplina che spesso provengono da esperienze in competizioni d’alto livello come il Mondiale e il Campionato italiano.

SUPERMOTARD
Dopo il crescendo del 2016 il pilota valsusino è atteso alla conferma tra i grandi

«Correre in questa categoria - spiega Muscari - è per me una grossa motivazione per continuare a migliorare in questa disciplina che mi appassiona ogni anno di più. Mi sono posto come obbiettivo quello di riuscire a inserirmi nella bagarre con i big entro metà stagione».

Nel 2014 Muscari ha vinto il Supermoto Italian Trophy nella categoria Smv (solo asfalto). Nel 2015 è passato al vero Supermotard, ovvero in circuiti misti (una parte off road, una su pista), partecipando al Regionale Supermoto in classe S2 su Honda Crf 450 preparata da Antonio D’Anna dell’officina Motocenter di Rosta. «E che è tutt'ora il mio punto di riferimento - sottolinea Muscari - grazie ai preziosi consigli che continua a darmi e alla sua grande esperienza in questa disciplina».

Il 2015 è stato un anno di crescita per Muscari, che ha lavorato nella guida su sterrato, inanellando molti allenamenti su moto da cross. L’anno si è concluso con un bel secondo posto finale sommando gare senza errori e concluse sempre a ridosso del podio di categoria.

Ma è nella stagione 2016 che è arrivato il miglioramento più grande con la partecipazione sia al Regionale che all’Italian Trophy, entrambi in classe S2. Nella prima gara di Regionale a Castelletto di Branduzzo (Pavia) è arrivato subito un bel terzo posto. Poi un crescendo di podi ed esperienze, come la gara nella velocissima pista di Vairano di Vidigulfo (Pavia), il circuito cittadino di Cogliate (Monza e Brianza) e la gara a Castelletto di Branduzzo in concomitanza con il Mondiale Supermoto.

La stagione 2016 si è conclusa con due vittorie: nell'ultima gara di Regionale e in quella dell’Italian Trophy, corse entrambe nella pista di Ottobiano (Pavia). In entrambi i campionati Muscari si è piazzato al secondo posto a pochissimi punti dai vincitori.

Viene da sè che il 2017 è l’anno del salto di qualità più atteso. Muscari è chiamato a diventare un vero big della specialità. Primo appuntamento domenica 19 marzo di Ottobiano, la pista dei suoi ultimi colpi di coda del 2016.

Una partenza con dedica: «Ringrazio sempre la mia famiglia e la mia ragazza che continuano a seguirmi e aiutarmi durante le gare. Poi un grazie speciale va al Motoclub New Rosta Powers e all'officina Motocenter di Rosta, che per il 2017 mi darà un’assistenza meccanica al top».

Articolo di: Luna Nuova del 10/02/2017





Dalla velocità al Supermotard, l'incredibile titolo di Vincenzo Muscari

AVIGLIANA - Correre ad ogni costo. Era questo il comandamento del centauro Vincenzo Muscari che alla fine ci ha preso gusto ed è andato a vincere il titolo nella Supermoto Italian Trophy.
Ma andiamo con ordine. Dopo la conclusione della stagione 2013, viste le grosse difficoltà a trovare un budget che gli permettesse di correre nella velocità, il pilota valsusino ha deciso, nella stagione 2014, di iniziare a correre nel Supermotard con la sua Ktm 560 Smr che utilizzava durante gli allenamenti.
Muscari all'inizio ha fatto questa scelta per mantenere un buon allenamento in moto, ma col passare del tempo si è appassionato sempre di più alla disciplina.
Queste moto, molto leggere e potenti, lui le racconta cosi : «Sono veramente divertenti, e i costi di gestione, relativamente bassi, consentono una frequenza negli allenamenfi molto alta, permettendo al pilota di avere un grande feeling con la propria moto, che è una cosa a cui io tengo molto».
E di conseguenza... «Mi sono iscritto al Supermoto Italian Trophy, sei gare con doppia manche in autodromi del nord Italia, nella categoria Smv, ovvero solo asfalto, vista la mia inesperienza sullo sterrato». 
Dopo aver assimilato lo stile di guida di queste moto, totalmente diverso da quello delle moto da velocità, e grazie al lavoro dell'officina Motocenter di Rosta, in particolare di Antonio D' Anna che lo ha seguito con preziosi consigli e un'assistenza tecnica validissima, Muscari si esibisce in una bella stagione in crescendo arrivando all'ultima gara, corsa nell'autodromo di San Martino del lago (Cremona), al secondo posto assoluto con la possibilità di vincere il campionato.
Nell'ultima corsa con Muscari ci sono altri tre piloti in corsa per il titolo. Dopo le prove libere della domenica mattina la sua Ktm accusa un problema tecnico: Muscari rischia di tornare a casa senza nemmeno disputare la gara. Ma il compagno di squadra Nicolò Bonelli, senza pensarci due volte, gli mette a disposizione la sua Honda Crf450.
Racconta Muscari: "C'era poco tempo a disposizione e abbiamo incollato un 58 posticcio fatto di scotch alla moto, con il quale ho preso parte alle qualifiche (5°posto, nda) e gara uno chiusa in quarta posizione». Intanto da Rosta parte su un furgone la moto per fargli correre gara 2.
Ma l'epilogo è legato al destino: "Proprio all'ultimo giro di gara 1, mentre eravamo in piena bagarre, uno dei due piloti in lotta per il titolo, che si trovava appena dietro di me, ha commesso un errore, scivolando e colpendo a sua volta l'altro in corsa per titolo. Mi è bastato così fare una gara 2 senza prendere rischi chiudendo ancora in quarta posizione per vincere il titolo».
E adesso? «Ora mi aspetta un inverno fra palestra e motocross per prepararmi al meglio per il prossimo anno in cui voglio continuare, sempre insieme ai ragazzi di Motocenter, questo nuovo percorso. Sempre insieme a tutta la mia famiglia e agli amici».

Articolo di: Luna Nuova del 31/10/2014, n.77 





Team Sonic Pro Race: stagione conclusa ad un soffio dal podio!

Dopo un anno di stop, l'escalation di Muscari. Sabato 19 e domenica 20 ottobre sul tracciato romano di Vallelunga è andato in scena il gran finale per il Team Sonic Pro Race.

Un weekend intenso, caratterizzato dall’ultimo appuntamento del Campionato Italiano “Master Cup” e da una doppia gara, in seguito al rinvio di quella di Misano a causa delle avverse condizioni meteorologiche. Un fine settimana che vede tutta la squadra impegnata e concentrata al massimo sul pilota piemontese Vincenzo Muscari. Infatti, per cause di forza maggiore, dopo un anno sfortunato, il fanese Isaak Fossi non partecipa all'ultima gara di Campionato. Il team Sonic Pro Race coglie l’occasione per ringraziarlo ed augurargli un grosso in bocca al lupo per il futuro.

Così, dopo aver preso confidenza con il tracciato durante le prove libere del venerdì, il team è pronto per le prove ufficiali del sabato. Muscari, in sella alla Yamaha R6, perfettamente preparata dal tecnico Romolo Addis e dall'Ing. Matteo Bevilacqua, riesce a guadagnare il 5° posto sulla griglia di partenza. Sabato si recupera anche la gara di Misano. Muscari, come sempre molto concentrato e combattivo, parte bene e taglia il traguardo in 6° posizione.

La domenica si disputa la gara di chiusura ed il pilota torinese dimostra ancora una volta la sua maturità, fatta soprattutto di ragionamento per non commettere errori e tanta grinta per raggiungere la posizione finale in classifica. Solo così Vincenzo Muscari riesce a chiudere il Campionato Italiano “Master Cup” in 4° posizione di categoria con un buon tempo, 1’43’’5.

Concluso l’intenso anno di attività in pista, il team fanese Sonic Pro Race, capitanato da Nicola Valentini e Morris Fossa, è già al lavoro per la nuova stagione, come sempre pronto a dare il massimo. L'appuntamento ora è per il 2014!

di Sabrina Giovanelli
redazione@viverefano.com







Team Sonic Pro Race: gran finale a Vallelunga! A Misano gara rimandata per pioggia

Quarta gara del Campionato “Master Cup” per il team fanese Sonic Pro Race, questa volta sul circuito di Misano Adriatico nel weekend del 27, 28 e 29 settembre.

Si inizia con un sabato intenso, caratterizzato dai ritmi serrati delle prove libere e ufficiali, che vedono Isaak Fossi e Vincenzo Muscari scendere in pista pieni di grinta e con tanta voglia di fare bene. Una volta trovata la giusta configurazione delle due Yamaha Stock 600 nei turni di prove libere, grazie al lavoro dell'Ing. Matteo Bevilacqua e del tecnico Romolo Addis, i piloti sono pronti per il primo turno di prove ufficiali. Fossi si posiziona 9° e Muscari 10°, entrambi a pochi decimi dai piloti che li precedono.

La domenica mattina, carichi e motivati, Fossi e Muscari scendono in pista per il secondo turno di prove ufficiali ma le condizioni meteo iniziano a peggiorare e la pioggia, sempre più intensa, non permette il salto di qualità tanto desiderato dal team. Poche ore prima della gara, le avverse condizioni meteorologiche sono tali da non offrire sufficienti garanzie di sicurezza per lo svolgimento delle competizioni stesse, al punto che la Direzione del Misano World Circuit comunica l'annullamento della gara delle classi Master Cup 600 (Stock e Aperta), Master Cup 1000 (1000 Stock e Open) e Trofeo Supertwins/Roadster Cup. Gli iscritti, i piloti ed i team interessati, sono così rimandati ad una gara "doppia" in occasione della quinta ed ultima prova di Campionato.

Il Team Sonic Pro Race, capitanato da Nicola Valentini e Morris Fossa, si prepara così al gran finale con gara doppia il 19 e 20 ottobre presso l'autodromo "Piero Taruffi" di Vallelunga. In bocca al lupo ragazzi!

di Sabrina Giovanelli
redazione@viverefano.com








Weekend sfortunato per il Team Sonic Pro Race. Bene Muscari, Fossi centrato da un pilota

Disputata dal Team Sonic Pro Race, nel weekend del 23-24-25 agosto sul circuito del Mugello, la terza tappa del Campionato Italiano “Master Cup”.

Venerdì, dopo due turni di prove libere per prendere confidenza con il tracciato e trovare il giusto setting, i tempi ottenuti dai due piloti fanno bene sperare per le prove ufficiali del sabato. Infatti, si posiziona bene il piemontese Vincenzo Muscari, che guadagna un buon 5° posto con il crono fermo a 1.58.79. Poco più indietro, invece, il fanese Isaak Fossi, in 8° posizione e con il crono a 1.59.22. Sabato notte un forte temporale peggiora le condizioni della pista per la gara di domenica, rendendo il circuito insidioso, con cordoli e linee bianche ancora bagnati al momento della partenza. Scatta il semaforo verde, entrambi i piloti mantengono bene le proprie posizioni e cominciano una spettacolare rimonta. Purtroppo, al 5° giro, una carambola coinvolge la prime posizioni generando un pericolosissimo incidente. I commissari decidono così di sospendere la gara, avviando la procedura per la seconda partenza. Ancora una vola, i due piloti si dimostrano decisamente motivati: Fossi scatta in 3° posizione mentre Muscari mantiene il 5° posto. Sfortunatamente, all’ingresso della curva Materassi, Fossi viene centrato da un altro pilota scivolato su un cordolo bagnato e coinvolto, suo malgrado, in una brutta caduta che provoca al fanese una lesione ai legamenti ed una micro frattura al piede. Muscari, anche in questa occasione, si dimostra estremamente razionale e lucido, effettuando una gara ben combattuta che gli permette di portare a casa la 5° posizione. Nonostante un po' di delusione, il Team Sonic Pro Race spera in risultati migliori per entrambi i piloti e continua nella preparazione in vista della prossima gara di Campionato in programma il 29 settembre sul circuito di Misano Adriatico.

di Sabrina Giovanelli
redazione@viverefano.com







Dopo Roma, il Team Sonic Pro Race torna a casa soddisfatto e deciso a puntare in alto

Nuovo appuntamento per il Team Sonic Pro Race, questa volta ospite del circuito romano di Vallelunga. Un fine settimana dai buoni risultati che conferma le aspettative del team fanese.

Il venerdì, giorno di prove libere, tutto il team lavora alla messa a punto dei mezzi, tenendo conto anche delle elevate temperature, per cercare la configurazione ottimale delle moto e far prendere conoscenza del tracciato ai piloti. Il sabato due turni di prove ufficiali determinano le posizioni sulla griglia di partenza. Buona la qualifica per il fanese Isaak Fossi che si posiziona 7°, con la consapevolezza di avere un distacco minimo dai primi classificati. Un po' più indietro, invece, il piemontese Vincenzo Muscari che trova difficoltà nell’interpretazione di alcuni impegnativi passaggi del circuito e si posiziona 14°, con la voglia di migliorare nella gara di domenica.

Le due moto Yamaha R6, trovato il giusto setting e preparate nei minimi dettagli dai tecnici del Team Sonic Pro Race, sono così pronte per la gara. La domenica mattina, non appena scatta il semaforo verde, Isaak Fossi parte bene e alle prime curve passa addirittura secondo. La voglia di stare davanti però lo fa incappare in un errore che lo costringe alle retrovie ma, con grande determinazione, il pilota fanese è protagonista di una gara in rimonta per raggiungere il gruppetto di testa e chiude con un buon 5° posto. Sulla griglia di partenza scatta bene anche Vincenzo Muscari che effettua una bella gara dai sorpassi intensi e si classifica 9°.

Il Team Sonic Pro Race torna a casa soddisfatto e sempre più consapevole che il potenziale per stare davanti c'è davvero. Ora l'obiettivo è raggiungere il podio in vista della prossima gara del Campionato "Master Cup 2013" in programma domenica 25 agosto sul circuito del Mugello (FI).

di Sabrina Giovanelli
redazione@viverefano.com






Gara bagnata al Mugello per il Team Sonic Pro Race: parte bene il nuovo pilota Muscari, brutta caduta per Fossi

Bene le prove libere di venerdì 26 aprile sull'asciutto, durante le quali i piloti prendono confidenza con il tracciato. Sabato però, a causa delle pessime condizioni meteo, il Team Sonic Pro Race si mette subito al lavoro sulle due Yamaha R6 per configurarle da bagnato e trovare il giusto set up in vista della gara di domenica 28 aprile.

Sabato mattina il primo turno di prove ufficiali vede il nuovo arrivato Vincenzo Muscari conquistare l'8° posizione, distinguendosi anche in mezzo alle wild card presenti, mentre Isaak Fossi chiude soltanto 10° a causa del traffico incontrato in pista che ostacola il suo giro lanciato. La voglia di migliorare nel secondo turno di prove ufficiali è tanta ma purtroppo si complicano le condizioni della pista, infatti, la pioggia battente rende il circuito al limite della percorribilità. Muscari prende coscienza delle maggiori difficoltà del tracciato e riesce a confermare la buona posizione raggiunta nel primo turno, le pessime condizioni meteo però non permettono miglioramenti ulteriori. Fossi spinge troppo e una brutta caduta al secondo turno di prove ufficiali lo vede coinvolto, mettendo a rischio la gara di domenica. Il pilota abbandona la pista in ambulanza, fortunatamente non riporta gravi conseguenze. Dopo ulteriori accertamenti, Fossi riceve il nulla osta dai medici e può ripartire.

Tecnici e team lavorano tutta la notte per mettere a posto la moto danneggiata dalla caduta, infatti, domenica la gara parte bene per Fossi ma, dopo soli quattro giri, un'imprevedibile rottura lo costringe al ritiro. Muscari invece, sebbene fermo da un anno, parte subito alla grande e taglia il traguardo 7°, classificandosi al 5° posto della categoria assoluta. Muscari è così protagonista di una bella gara, combattuta fino all'ultimo a suon di sorpassi. Si dimostra agguerrito, lucido e maturo, confermando le aspettative. Un ottimo esordio per il nuovo acquisto del Team Sonic Pro Race che commenta soddisfatto i risultati ottenuti dal pilota piemontese già dalla prima prova ufficiale. Il team, consapevole delle potenzialità di entrambi i piloti, si prepara ad affrontare la prossima gara di Campionato, prevista per il 23 giugno sul Circuito di Vallelunga.

di Sabrina Giovanelli
redazione@viverefano.com
www.viverefano.com

 





Presentato ufficialmente il Team Sonic Pro Race, 'Siamo pronti per la stagione 2013'

Il Team Sonic Pro Race è pronto per affrontare la stagione 2013. Tante le novità presentate al pubblico nella serata di sabato 6 aprile dalla squadra al gran completo.

Dal 2008 ad oggi il team fanese è cresciuto tanto e punta sempre più in alto. Il Team Manager Valentini Nicola e il Team Coordinator Fossa Morris, responsabili della parte gestionale, non hanno dubbi: "La squadra è forte, quest'anno affronteremo il Campionato Italiano MasterCup 2013 nella Categoria Stock 600 e siamo già al lavoro per iniziare al meglio. Ringraziamo gli sponsor, il bar ristorante Pit-Stop che oggi ci ospita e tutti coloro che ci hanno sempre sostenuto permettendoci di arrivare fino a questo punto".

Come annunciato, due importanti acquisti entrano in casa Sonic Pro Race. In sella alla Yamaha R6, oltre al giovane talento fanese Isaak Fossi, classe 1993, quest'anno ci sarà anche il pilota piemontese Muscari Vincenzo, classe 1989. Due giovani promesse del mondo sportivo, entrambi i piloti vantano un curriculum motociclistico di tutto rispetto.

Ma le novità non sono finite, infatti, si rafforza anche la parte tecnica, come spiega il capotecnico Ing. Matteo Bevilacqua: "Con noi quest'anno ci sarà anche Romolo Addis che ha già maturato diverse esperienze nel settore motociclistico. Abbiamo lavorato per la messa a punto delle moto, curando tutto nei minimi particolari, ed i risultati ottenuti nelle prime due uscite stagionali fanno ben sperare - spiega Bevilacqua - sul circuito del Mugello le moto hanno registrato la prima e la seconda velocità assoluta della categoria".

Due i test effettuati nel mese di marzo, il primo sul circuito di Misano Adriatico è servito soprattutto da rodaggio, per conoscere il nuovo pilota e preparare le moto per la nuova stagione. Il secondo test invece sul circuito del Mugello ha permesso ai piloti di prendere confidenza con il tracciato sul quale si svolgerà la prima gara ufficiale del Campionato. Nei prossimi giorni è in programma un altro test per l'ulteriore messa a punto dei mezzi.

Tra conferme e nuovi arrivi, il Team Sonic Pro Race si rafforza ed è pronto a scendere in pista. Considerati i buoni risultati della stagione 2012, vista la voglia e la passione che lega i giovani componenti del team, non resta che aspettare la prima gara di Campionato prevista il 28 aprile sul circuito del Mugello.

Per tutte le foto, i video e le interviste della serata che la redazione di Vivere Fano ha seguito come media partner: www.viverefano.com

di Sabrina Giovanelli e Alberto Bartozzi

 



News più vecchie