PILOTA CLASSE 600 SUPERSTOCK



Separatore


Muscari cerca la consacrazione

CONTO alla rovescia per Vincenzo Muscari, il pilota valsusino di supermotard che tra poco più di un mese tornerà a dare l’assalto ai podi del Campionato regionale Piemonte nella classe S1, dove corrono i migliori piloti della disciplina che spesso provengono da esperienze in competizioni d’alto livello come il Mondiale e il Campionato italiano.

SUPERMOTARD
Dopo il crescendo del 2016 il pilota valsusino è atteso alla conferma tra i grandi

«Correre in questa categoria - spiega Muscari - è per me una grossa motivazione per continuare a migliorare in questa disciplina che mi appassiona ogni anno di più. Mi sono posto come obbiettivo quello di riuscire a inserirmi nella bagarre con i big entro metà stagione».

Nel 2014 Muscari ha vinto il Supermoto Italian Trophy nella categoria Smv (solo asfalto). Nel 2015 è passato al vero Supermotard, ovvero in circuiti misti (una parte off road, una su pista), partecipando al Regionale Supermoto in classe S2 su Honda Crf 450 preparata da Antonio D’Anna dell’officina Motocenter di Rosta. «E che è tutt'ora il mio punto di riferimento - sottolinea Muscari - grazie ai preziosi consigli che continua a darmi e alla sua grande esperienza in questa disciplina».

Il 2015 è stato un anno di crescita per Muscari, che ha lavorato nella guida su sterrato, inanellando molti allenamenti su moto da cross. L’anno si è concluso con un bel secondo posto finale sommando gare senza errori e concluse sempre a ridosso del podio di categoria.

Ma è nella stagione 2016 che è arrivato il miglioramento più grande con la partecipazione sia al Regionale che all’Italian Trophy, entrambi in classe S2. Nella prima gara di Regionale a Castelletto di Branduzzo (Pavia) è arrivato subito un bel terzo posto. Poi un crescendo di podi ed esperienze, come la gara nella velocissima pista di Vairano di Vidigulfo (Pavia), il circuito cittadino di Cogliate (Monza e Brianza) e la gara a Castelletto di Branduzzo in concomitanza con il Mondiale Supermoto.

La stagione 2016 si è conclusa con due vittorie: nell'ultima gara di Regionale e in quella dell’Italian Trophy, corse entrambe nella pista di Ottobiano (Pavia). In entrambi i campionati Muscari si è piazzato al secondo posto a pochissimi punti dai vincitori.

Viene da sè che il 2017 è l’anno del salto di qualità più atteso. Muscari è chiamato a diventare un vero big della specialità. Primo appuntamento domenica 19 marzo di Ottobiano, la pista dei suoi ultimi colpi di coda del 2016.

Una partenza con dedica: «Ringrazio sempre la mia famiglia e la mia ragazza che continuano a seguirmi e aiutarmi durante le gare. Poi un grazie speciale va al Motoclub New Rosta Powers e all'officina Motocenter di Rosta, che per il 2017 mi darà un’assistenza meccanica al top».

Articolo di: Luna Nuova del 10/02/2017




Altre news